Indietro

Sanità, quale futuro per emodinamica e maternità

Da emodinamica al punto nascita, ancora molti gli aspetti da chiarire sul fronte sanità. Nel 2018 la Società delle Valli Etrusche

PIOMBINO — Durante la conferenza di fine anno tenuta dalla giunta Giuliani a Piombino è stato fatto il punto anche sulla questione sanità dal momento che ci sono ancora troppi interrogativi.

Primo tra tutti quello sulla realizzazione della sala di emodinamica. Per il sindaco Massimo Giuliani certo è che due sale tra Livorno e Grosseto, come sta chiedendo dal Movimento 5 Stelle con l'avvio di una raccolta firme, non sarà possibile in un arco di circa 160 chilometri. Sindaco e assessora Margherita Di Giorni, stando agli studi attualmente in mano alla Regione, sarebbero però fiduciosi sulla realizzazione della sala di emodinamica a Piombino. 

Altro nodo da sciogliere quello per il punto nascita. All'attenzione del Ministero Lorenzin la possibilità di una ulteriore deroga. L'appello del sindaco Giuliani rivolto a tutte le future mamme è di partorire a Piombino. Un appello più che mai sentito considerato che al 25 Dicembre nel reparto piombinese sono nati 307 bambini.

Epilogo positivo nel 2018 potrebbero invece avere le questioni legate alle trasferte dei pazienti oncologici e al reparto di senologia (leggi qui sotto gli articoli correlati).

Strada spianata, invece, per l'unificazione delle due aree socio-sanitarie di Cecina e Piombino con la costituzione della Società della salute delle Valli Etrusche.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it