Indietro

Differenziata, in Val di Cornia non decolla

Nessuno degli Ato ha superato l'obiettivo del 65%, maglia nera per l'Ato Sud di cui la Val di Cornia fa parte. Ecco i dati

VAL DI CORNIA — La raccolta differenziata cresce in Toscana che per il 2018 segna un + 2,2 portando la regione al 56%. E' quanto si evince dai dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2018. appena pubblicati dalla Regione Toscana.

La produzione di rifiuti urbani è stata pari a 2,29 milioni di tonnellate, in aumento del 2% rispetto all'anno precedente (+44.600 tonnellate) con il dato pro capite che è passato da 600 a 613 kg/abitante. Positiva la sostanziale diminuzione, pari a circa 29.000 tonnellate, della parte non differenziata dei rifiuti, accompagnata da un aumento delle raccolte differenziate di circa il 6% rispetto al 2017 (+74.000 tonnellate) (leggi qui l'articolo correlato).

Nessuno degli Ato ha superato l'obiettivo del 65% di raccolta differenziata, stabilito dalla norma nazionale per il 2012. Andiamo a vedere i dati nel dettaglio.

A scala di Ambito i risultati migliori in termini di efficienza della raccolta differenziata sono stati quelli di Ato Toscana Costa (province di Livorno –esclusi i comuni della Val di Cornia-, Lucca, Massa e Pisa) e di Ato Toscana Centro (Città Metropolitana di Firenze e province di Pistoia e Prato) rispettivamente al 60,8 e al 60,6 percento.

L'Ato Toscana Sud (province di Arezzo, Grosseto, Siena e comuni livornesi della Val di Cornia) si attesta al 41,9% con un aumento di 2,5 punti rispetto al 2017, confermando la fine della lunga fase di stagnazione delle performance di raccolta differenziata che aveva interessato questo territorio fino al 2016.

In Ato Sud mantengono risultati oltre il 65% di raccolta differenziata i comuni di Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino, Magliano in Toscana, Asciano e Rapolano Terme, mentre oltrepassano l'obiettivo per la prima volta nel 2018 Lucignano, Montieri, Chianciano Terme, Chiusi e Torrita di Siena. I Comuni della Val di Cornia non hanno superato l'obiettivo.

La raccolta differenziata in Val di Cornia nel 2018 è stata del 37,00%: Campiglia al 39,52%, Piombino al 34,53%, San Vincenzo del 39,84%, Sassetta al 21,54%, Suvereto al 45,95%. In tutti i Comuni, eccetto Sassetta, la differenziata è aumentata rispetto al 2017, ma ancora troppo poco per il raggiungimento degli standard.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it