Indietro

"Aumento Tari dovuto al tributo provinciale"

Come ha spiegato Davide Anselmi (Forza Italia), si tratta del Tefa e comporta un aumento del 5. "Espressa previsione del Governo 5 stelle/Pd"

PIOMBINO — Archiviata la questione del pagamento in Tari 2020 da un'unica soluzione a due rate, in seguito ad alcune segnalazioni pervenute da cittadini relative a un aumento della Tari Davide Anselmi, coordinatore locale di Forza Italia e consigliere di Noi per Piombino, ha informato che questa maggiorazione è dovuta all'aumento del Tefa pari al 5 per cento, previsto dalla Legge Finanziaria statale per l'anno 2020. 

"Il Tefa - ha spiegato Anselmi - è un tributo di competenza della Provincia di Livorno, e non del Comune, ed è ricompreso nella tassazione Tari. Quindi, anche se il costo del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti è rimasto invariato rispetto al 2019, un aumento in bolletta è imputabile a questa previsione normativa. Pertanto ancora una volta sappiamo chi ringraziare per questo ritocco all'insù subdolo e nascosto degli avvisi di pagamento ricevuti dai cittadini piombinesi. Non certo per volontà dell'Amministrazione e di Forza Italia, ma bensì per una espressa previsione del Governo 5 stelle/PD guidato da Conte". 

"Un aumento, - ha concluso - vista la situazione economico sociale dovuta alla pandemia, di cui non se ne sentiva assolutamente il bisogno".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it