Indietro

Crediti Tia in bolletta, Suvereto contrario

Giuliano Parodi

Sindaco e assessora hanno spiegato cosa è successo durante l'assemblea dell'Ato Sud per recuperare gli importi non pagati dagli utenti

SUVERETO — "Nella seduta del 15 Novembre dell’assemblea dell’Ato Sud, l’autorità di area vasta per il servizio della gestione integrata dei rifiuti per le province di Arezzo, Siena, Grosseto e val di Cornia più Castagneto nella provincia di Livorno, è stato portato in votazione un atto di indirizzo per aprire l’iter operativo finalizzato agli atti dell’autorità in materia di crediti Tia (ora Tari), cioè gli importi del tributo rifiuti Tia in vigore fino all’anno 2012 non pagati dagli utenti", lo hanno reso noto il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi e la vicesindaca Jessica Pasquini presenti alla seduta.

L’amministrazione comunale di Suvereto ha voluto informare i cittadini di ciò che è successo in assemblea. "L’argomento in questione riguardava due passaggi molto complessi: - hanno aggiunto - uno la definizione del prezzo di acquisto dei crediti Tia da parte del nuovo gestore Sei dai precedenti gestori ai sensi della gara per l’affidamento del servizio, uno l’imputazione delle perdite sui crediti Tia risultati inesigibili nei piani economico finanziari della Tari.

"Il Comune di Suvereto non ci sta, - hanno aggiunto - non possono i cittadini corretti dover pagare i debiti degli utenti morosi, privati o aziende di cui non si conosce nemmeno l’identità. Oltretutto si scopre il pasticcio che nell’ingresso in Ato Sud né Asiu né Rimateria (oggi titolare dei crediti Tia Asiu) hanno stipulato nessun accordo per la riscossione di questi crediti che quindi rimangono fuori dal controllo e dalla verifica dell’autorità di ambito. E’ lecito quindi chiedersi chi siano i debitori di Asiu (Rimateria) e come si intenda procedere per accertare questi crediti per poterli dichiarare inesigibili e quindi caricabili sui piani finanziari Tari. Quali utenze, quali somme e in che tempi graveranno sui cittadini? Queste sono alcune delle domande che il comune di Suvereto porrà all’assemblea dei soci di Asiu convocata per mercoledì 22 Novembre". 


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it