Indietro

"Consulenza legale da 15mila euro per la variante"

Faldoni (Foto di repertorio)

Il Movimento 5 Stelle denuncia e critica la spesa e il percorso intrapreso per la variante Rimateria per trasformare l'area da F6 a parco urbano

PIOMBINO — Con delibera nr. 158 del 15/06/2020, la Giunta Comunale di Piombino ha stanziato la cifra di 15mila euro per il conferimento di un incarico di consulenza specifica ad uno studio legale per le questioni legate alla discarica.

"Quindicimila euro di soldi dei cittadini per valutare se accettare o meno delle osservazioni ad una variante di per sé piuttosto lineare? - ha commentato il Movimento 5 Stelle - A loro dire la consulenza si rende necessaria per valutare le osservazioni presentate alla variante urbanistica, che cambia la destinazione d'uso delle aree di RiMateria da F6 a parco pubblico. Una cosa simile non è mai accaduta nel nostro Comune, anche per varianti ben più articolate e complesse, come la celeberrima variante Aferpi o le varianti di Manutenzione al Regolamento Urbanistico approvate poco più di un anno fa. Considerato che la consulenza si rende necessaria non per questioni di natura tecnico/urbanistica, ma per questioni di natura legale, che senso può avere tutto questo? A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca".

"Non possiamo fare a meno di pensare - hanno aggiunto i 5 Stelle - che l'azione di natura legale intrapresa da Navarra spa, che in caso di approvazione definitiva chiede un risarcimento di 25 milioni di euro, stia facendo tremare la maggioranza. La cosa in sé è anche comprensibile, ma non per questo i cittadini devono farsi carico di tasca propria di un'esosa, e probabilmente a questo punto inutile, consulenza legale per sciogliere i dubbi su una variante semplificata, solo per calmare i mal di pancia. Chi governa è responsabile di fronte ai cittadini del raggiungimento degli obiettivi presentati nel programma elettorale, così funziona la democrazia".

"La maggioranza ha presentato una variante che intendeva trasformare l'area in cui insiste RiMateria in un parco, cosa che abbiamo criticato chiaramente in discussione consiliare in quanto materialmente impercorribile, ma ci è stato risposto che la variante era frutto di una visione politica di cambio di prospettiva per l'economia del territorio. Rispetto a questo - hanno concluso - non vediamo cosa sia cambiato nel frattempo, quindi la Giunta provveda a portare la variante in Consiglio senza sprecare ulteriori, preziose, risorse del Comune".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it