Indietro

Si dimette il coordinatore FdI Luca Baragatti

Luca Baragatti

La motivazione si riferisce all'iniziativa fatta il giorno di Pasqua. "E' un errore del quale mi assumo tutta la responsabilità, ma voglio spiegare"

PIOMBINO — Luca Baragatti ha rassegnato le dimissioni dal ruolo di coordinatore di Fratelli d'Italia a Piombino. La decisione è stata maturata a seguito di un episodio avvenuto il giorno di Pasqua e che ha destato molto clamore in città. 

Baragatti assieme ad alcune persone ha voluto rendere omaggio alle forze dell'ordine per il lavoro che stanno portando avanti in questo periodo di emergenza sanitaria. Dell'iniziativa era stata data notizia su Facebook, poi i post sono stati rimossi. 

"E' un errore del quale mi assumo tutta la responsabilità ma che voglio comunque spiegare. - si legge in una nota a sua firma condivisa su Fratelli d'Italia Piombino - All'interno di una lodevole iniziativa nazionale, il nostro unico intento era quello di dimostrare la nostra vicinanza ed il nostro sostegno a tutti quei soggetti impegnati in questo periodo a combattere la guerra contro il coronavirus. Pur con questo scopo che continuiamo a ritenere meritevole, l'organizzazione non era facile proprio per le norme esistenti. Per questo una sola persona si è recata ad acquistare i pacchi ma di conseguenza è stato necessario un momento di distribuzione degli stessi a chi era incaricato della consegna alle forze dell'ordine. A quel momento si riferisce la foto che ha destato le note reazioni. Nell'occasione abbiamo comunque sempre mantenuto la distanza di sicurezza e utilizzato i dispositivi di protezione individuale. Potevamo gestire la situazione con maggiore scrupolo, ma abbiamo comunque osservato le disposizioni di protezione e distanziamento previste nel caso di acquisti alimentari. Nonostante questo, in accordo con il sindaco Ferrari ho deciso di rassegnare le mie dimissioni da coordinatore di FdI: non voglio che il mio errore possa essere strumentalizzato né che possa inficiare in qualunque modo l'impegno massimo di chi sta gestendo questa emergenza. Trovo invece allucinanti che anche nobili esponenti di altri partiti politici ospitino commenti social che inneggiano a violenze, minacce e offese che quanto meno dovrebbero essere taciute. Per il bene e la crescita di Fratelli d'Italia faccio un passo indietro che, in politica, solitamente in pochi responsabili fanno. Ringrazio chi mi ha dimostrato solidarietà e mi auguro che chi mi succederà possa occuparsi meglio di simili iniziative ma soprattutto sappia con più forza far giungere nelle sedi istituzionali la voce del partito e della città".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it