Indietro

Fratelli d'Italia fa scudo attorno a Ferrari

Il simbolo di Fratelli d'Italia

"Se c'è qualcuno che dovrebbe moderare i toni e fare mea culpa, sono proprio coloro i quali hanno governato la città fino al maggio dello scorso anno"

PIOMBINO — "E' proprio vero che la faccia tosta non ha limiti e il Pd locale supera ogni record. Fanno davvero sorridere i dem affermando che quando la destra è in difficoltà offende. Anzi, non c'è proprio nulla da sorridere perché è proprio il Pd che ha ridotto una città in condizioni sociali di povertà e incertezza, dove la fabbrica principale è chiusa da anni e non si vede luce in fondo al tunnel, la tanto attesa seconda strada è un miraggio, il porto è fermo e deserto e non certo a causa del Coronavirus. Se c'è qualcuno che dovrebbe moderare i toni e fare mea culpa, questi qualcuno sono proprio coloro i quali hanno governato la città fino al maggio dello scorso anno".

Così ha esordito Fratelli d'Italia in una nota a seguito della querelle accesa tra il sindaco Francesco Ferrari e i gruppi consiliari Pd e Con Anna per Piombino a seguito del mancato invito del sindaco alla riunione tra Governo, gruppo Jsw e Regione (leggi qui sotto gli articoli collegati).

"L'opera del sindaco Francesco Ferrari non è nel segno dei piagnistei ma alla volta della risoluzione dei problemi lasciati da altri e che giustamente i cittadini hanno voluto premiare. - ha aggiunto Fdi - E il risultato ampio delle elezioni lo ha dimostrato dando una grande fiducia a Francesco Ferrari che, rappresentando Fratelli d'Italia e la destra, insieme a liste civiche, ha dimostrato la forza delle proprie idee stando lontano da insulti e offese che invece proprio a lui e ad altri esponenti della coalizione sono stati rivolte in varie occasioni. Il Pd ricordi ancora lo scempio di Rimateria, tra gli altri, ma anche i proclami pro Rebrab oppure l'arrivo tanto atteso della nave Concordia, e cerchi di fare una opposizione seria senza demagogia, ricordando loro che sebbene all'opposizione in città, sono in maggioranza e forza di Governo in Regione e al Governo. Il mancato invito del sindaco Ferrari al tavolo per Jsw è uno sgarbo gravissimo che denota poco rispetto istituzionale. Non vogliamo considerare tutto ciò una manovra politica, vista l'appartenenza politica del nostro sindaco, probabilmente sarà l'ennesima dimenticanza di un Governo non all'altezza".

"Crediamo, perciò, che non solo il sindaco, ma un'intera città, comprese le forze di opposizione, abbiano ricevuto un'offesa intollerabile senza precedenti.
La destra piombinese si pone sempre al fianco dei cittadini e alla risoluzione dei problemi e al miglioramento di una situazione quasi insostenibile da cui speriamo di uscirne al più presto con le idee e la forza della nostra coalizione, e proprio per questo ribadiamo l'impegno quotidiano del sindaco per il bene di Piombino e dei piombinesi. Oggi chi attacca Ferrari si è dimenticato di aver governato la città fino a ieri".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it