Indietro

“Stazione ancora in stato di abbandono”

È il Gruppo 2019 a chiede in una interpellanza le azioni di Rfi e Comune per rivitalizzare la stazione di Campiglia Marittima

CAMPIGLIA MARITTIMA — “La Stazione di Campiglia Marittima è il nodo fondamentale dei collegamenti della Val di Cornia e con l’Elba. Gli interventi di riqualificazione che si sono succeduti sia all’esterno della stazione sia sulle stesse strutture ferroviarie, non hanno rafforzato l’identità dei luoghi e sono destinati a deteriorarsi rapidamente poiché la stazione è priva di presidi”, da questi presupposti il Gruppo 2019 ha presentato una interpellanza da discutere nel prossimo consiglio comunale per chiedere all’Amministrazione cosa intende fare per dargli nuovo slancio.

“È indispensabile - si legge nell’interpellanza a firma del consigliere Nicola Bertini - garantire sempre e comunque i servizi essenziali, a partire dai servizi igienici, ai molti cittadini in transito dalla Stazione e non solo in predeterminate fasce orarie come quella prevista attualmente, dalle ore 6.00 alle ore 20.00. La definizione di tale fascia oraria esclude la possibilità per i viaggiatori di usufruire dei servizi igienici nelle ore serali, nonostante il servizio sia automatico e reso disponibile al costo, comunque considerevole, di 1 euro”.

“Episodi come questi determinano un danno d’immagine per l’intero territorio. - si prosegue - Molti locali della stazione risentono dell’abbandono dovuto all’assenza di personale viaggiante e del presidio Polfer. Il degrado della stazione - ha aggiunto - è conseguenza anche di piccole e grandi questioni urbanistiche del tessuto circostante: la crescita urbanistica priva di logica degli ultimi anni ha consegnato un quadro fatto di abbandono e disomogeneità con aree industriali in gran parte abbandonate, aree residenziali e a servizi prive di identità; le opere di urbanizzazione delle recenti lottizzazioni sono in degrado quando non palesemente incomplete; non è mai stato affrontato seriamente il problema di un collegamento ciclopedonale della stazione con Venturina che sembra ancora oggi estremamente distante; manca ogni indicazione per visitatori e turisti che definisca le grandi potenzialità del comune di Campiglia e della Val di Cornia”.

Pertanto il Gruppo 2019 chiede “quali rassicurazioni l’Amministrazione abbia ricevuto da RFI circa la rivitalizzazione della stazione, con quali interventi e in quali tempi” e “se l’Amministrazione intenda avviare un percorso con gli altri Comuni della zona per il rilancio della stazione che serve l’intera area”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it