Indietro

"Fallimento delle politiche sull'accoglienza"

Francesco Torselli

E' il commento di Fratelli d'Italia rispetto a quanto accaduto alla stazione di Campiglia Marittima dove un immigrato ha ucciso e cucinato un gatto

CAMPIGLIA MARITTIMA — "Siamo sconcertati, basiti e anche fortemente arrabbiati per quanto accaduto nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Campiglia Marittima, dove un immigrato ha ucciso e cucinato un gattino davanti agli occhi inorriditi dei alcuni passanti. Quando parliamo di esigere il 'rispetto delle regole' intendiamo esattamente questo: chi pretende di vivere in Italia lo deve fare rispettando le leggi, ma ancora prima i principi basilari della nostra civiltà". A parlare sono la responsabile del dipartimento regionale per la tutela degli animali di Fratelli d'Italia, Barbara Bientinesi, ed il coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni, Francesco Torselli.

"Da anni - hanno spiegano Bientinesi e Torselli - chiediamo un un maggior controllo di quella zona, ma quanto accaduto ha veramente dell'incredibile! Una scena che riporta in pochi attimi la Toscana all'età della pietra e che ribadisce ancora una volta come il modello della sinistra, ossia quello delle 'porte aperte per chiunque' sia un totale fallimento. Oltre al fatto che la legge italiana punisce chi uccide e mangia gli animali domestici, esiste una 'legge del buon senso' che, in questi casi, deve essere applicata: se pensi di poter ammazzare e magiare un gatto in mezzo alla strada, non sei un soggetto che può vivere ed integrarsi nella nostra regione. Punto. Speriamo che questo delinquente venga presto rispedito a casa propria, magari anche dopo aver ricevuto una condanna esemplare”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it