Indietro

Vittorio, piccolo eroe del quotidiano

Su #tuttoPIOMBINO "Vittorio, piccolo eroe del quotidiano" di Gordiano Lupi

- — Molte volte abbiamo pensato che a Piombino non ci sono più i personaggi di un tempo, capaci di difenderla e rappresentarla con onore. Non è così, perché tra i giovani - spesso vituperati da noi adulti - troviamo ragazzi in gamba che fanno il loro dovere di buoni cittadini. 

Vittorio Fabbri è uno di loro, seguace di Greta ante litteram, portatore delle stesse idee di pulizia e di libertà del mondo, ha cominciato a lavorare per la salvaguardia dell’ambiente ancor prima della ragazzina norvegese. Vittorio ha iniziato a ripulire Piombino e il suo mare, che ama più di ogni altra cosa al mondo, togliendo inquinanti e perfide cicche di sigaretta, potendo contare solo su un sacchetto e un mestolo da cucina. Il mare è il suo amico più fidato, la sua seconda casa, non vuole che venga tradito, lo difende dai vandali, dagli attentatori della salute pubblica, da chi lo deturpa e impedisce che sia un luogo ideale ove farsi cullare dal rumore delle onde. Un vero amico va tutelato e difeso, va tenuto in ordine, in modo che sia sempre pulito e decoroso, visto che il mare è il miglior biglietto da visita di Piombino, un angolo azzurro che vediamo da ogni punto cittadino, nella buona e nella cattiva sorte. Vittorio lotta perché il nostro mare sia sempre migliore, combatte contro chi lo sporca e ne tradisce l’essenza naturale, così come non vuole che il territorio sia deturpato da ferite insanabili. Per questo di tanto in tanto capita di vederlo in giro per le strade di Piombino con sulle spalle un enorme sacco ricolmo di plastica, sporcizia, oggetti non biodegradabili, raccolti nei luoghi più belli del territorio dove qualche cittadino poco consapevole li ha abbandonati. 

Vittorio ha soltanto vent’anni ma le sue idee sono molto chiare: pulire Piombino dalla spazzatura. E lo sta facendo da tempo, a ritmi forsennati, alla media di trecento rifiuti al giorno sottratti al degrado, tra lattine, bottiglie, carta e mozziconi. Vorrei cambiare le persone, dice questo ragazzo in gamba diplomato al liceo artistico, intanto sta migliorando il nostro territorio, percorrendo chilometri di spiaggia a piedi, in bicicletta, con la tavola da surf e spazzando via tutto il non riciclabile che affoga i nostri mari e le nostre strade più suggestive. Vittorio ha pulito da solo tutta la spiaggia degli ex Macelli, togliendo ben tre metri di spazzatura, tra gomme, lavatrici, motorini e tubi d’amianto. Sacchi di sporco tolti alle fauci del mare… Contro i maleducati e i non rispettosi dell’ambiente, contro chi fuma al mare e abbandona le cicche sul litorale, contro chi beve lattine e le abbandona, contro chi ha preso le onde per una pattumiera. Battaglia persa? Speriamo di no. 

Intanto è bene parlare di certi esempi positivi, bene hanno fatto prima Capuano e Giuliani a riceverlo in Comune, come Ferrari è stato lungimirante nel ribadire la vicinanza a simili iniziative. Il nostro grande Vittorio vigila su tutta la costa, piccolo eroe del quotidiano, sempre attivo da Calamoresca a Baratti. 

Da un po’ di tempo a questa parte esiste un gruppo Facebook piuttosto numeroso e attivo chiamato Gli amici di Vittorio, dove si possono segnalare situazioni ambientali pericolose e non in regola con la sostenibilità e il decoro urbano.

Gordiano Lupi
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it