Indietro

Parodi scrive all'Arpat per la discarica

Il sindaco di Suvereto: "Le emissioni maleodoranti provenienti dalla discarica di Rimateria sono sempre più insopportabili e penetranti"

SUVERETO — Tanto aveva detto e tanto ha fatto. Parliamo del sindaco di Suvereto Giuliano Parodi che dopo alcuni giorni trascorsi a Piombino per motivi personali ha avvertito un forte odore definito nauseabondo sprigionato dalla discarica e a mezzo social aveva annunciato una richiesta di informazioni all'Arpat. 

Un problema, in realtà, che anche i cittadini della zona aveva più volte segnalato con tanto di richiesta di chiarimenti (leggi gli articoli correlati) a suon di lettere, raccolta firme e riunioni.

Intanto il sindaco Parodi ha scritto all'Arpat.

"Le emissioni maleodoranti provenienti dalla discarica di Rimateria sono sempre più insopportabili e penetranti. - ha scritto nella lettera pubblicata sui social - Visto che la discarica in questione non è più sede di rifiuti urbani ed organici provenienti dalla raccolta del nostro comprensorio, mi rivolgo a voi per avere chiarimenti in merito al tipo di materiale che lì viene stoccato e che è causa del cattivo odore. Se è nella norma dover far convivere con tale odore gli abitanti dei quartieri di Fiorentina, Asca, Montegemoli quotidianamente e, quale tipo di intervento avete messo in campo come Arpat in questi mesi per verificare il livello di tale emissioni, con quali risultati, e se avete messo in campo azioni per soluzionare tale situazione".

E ancora: "Vi scrivo per avere tempestivamente una risposta in quanto ho ricevuto molte sollecitazioni da cittadini ivi residenti. Come sindaco, anche se di altro comune non direttamente competente sull’area in questione, ma socio di Asiu spa, maggior azionista di Rimateria spa ovvero la società che sta gestendo la discarica, ho l’obbligo di dare risposte certe ai miei cittadini. Non avendo strumenti mi rivolgo a voi, organo in competente in materia per avere risposte certe".

Sindaco e cittadini restano dunque in attesa di chiarimenti, mentre è già stata fissata per il 16 Marzo alle ore 16,30 l'assemblea pubblica presso il Multizonale a Montegemoli organizzata dal quartiere Fiorentina Populonia.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it