Indietro

"Inaccettabile che si menta ai cittadini"

Giuliano Parodi

Sindaco e assessora replicano alle accuse dell'opposizione sul bilancio di previsione. Puntualizzazioni per le tariffe Tari

SUVERETO — Non è tardata ad arrivare la replica del Comune di Suvereto in merito al parere del gruppo di minoranza sull'appeovazione del bilancio di prevesione (leggi qui sotto l'articolo correlato).

"Non meraviglia la contrarietà a prescindere sul bilancio di Suvereto protagonista, come non meraviglia ahimè la scorrettezza nell'informazione e l'approssimazione a cui hanno abituato. Se da un lato è lecito non condividere obiettivi, dall'altro non è accettabile che si menta ai cittadini per scopi propagandistici. Il bilancio previsionale 2018, approvato il 29 dicembre scorso non intacca i servizi - ha chiarito il sindaco Giuliano Parodi - ma mantiene gli impegni di questa amministrazione soprattutto sulla scuola, sulla cultura e sul turismo, che sono stati citati dalla minoranza, ci preme ricordare che dall'inizio di questo mandato il comune fornisce tutto il necessario alla scuola senza che i genitori siano tenuti a versare contributi extra come succedeva in passato. Le aliquote della tassazione comunale sono invariate come da legge, ed è vergognosa la bugia sulla Tari".

"La Tari si compone di due parti - ha aggiunto la vicesindaca Jessica Pasquini - la parte fissa che è aumentata incidendo sui metriquadri, e la parte variabile che è per lo più diminuita, generando un impatto sulle bollette diversificato e calmierato dalle riduzioni che non si avvicina in nessun modo ai numeri sbandierati dagli sciacalli di Suverto Protagonista" che aveva parlato di un aumento del 130 per cento.

"L'amministrazione - ha aggiunto - rassicura i cittadini che è impegnata in un lavoro certosino e attento affinchè le tariffe Tari 2018 siano più equilibrate, lavoro che potrà essere compiuto solo dopo aver ricevuto il piano finanziario dall'Atosud, entro febbraio".

Le proposte dell'opposizione? Dall'Amministrazione fanno sapere che in commissione "era stato già dichiarato che sarebbero state analizzate in fase di variazione a Febbraio".

"Ancora una volta Suvereto protagonista - ha concluso Parodi - dimostra di non essere interessato a collaborare per lo sviluppo del paese ma di voler soltanto attaccare senza peraltro avere la sufficiente conoscenza degli atti e delle situazioni che citano e si coprono di ridicolo anche sopratutto alla luce dei successi in termini numerici delle presenze turistiche aumentate in questi anni grazie ad una mirata e competente azione di promozione".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it