Indietro

Cade tutto a pezzi in via Portovecchio

Chi vi transita non può fare i conti con il pericolo a cui giorno dopo giorno si va incontro a causa del deterioramento delle strutture

PIOMBINO — Il coordinatore di Spirito Libero, Andrea Fanetti, segnala una situazione di pericolo e degrado in via Portovecchio. Una situazione che, con il passare del tempo, sta peggiorando giorno dopo giorno a causa del deterioramento delle strutture in metallo e vetri della ex Lucchini. Per meglio rappresentare la situazione, Andrea Fanetti ha fornito una serie di foto, che abbiamo allegato all'articolo. 

"La situazione è evidente e non ci inventiamo nulla, - ha detto Fanetti - ma vorremmo sollecitare le istituzioni ad intervenire verso la nuova proprietà, affinché provveda a demolire nel più breve tempo possibile queste strutture; a nostro avviso, ciò sarebbe un segnale importante da parte di Aferpi, che non è certamente responsabile di questo degrado, dal momento che è arrivata ora, mentre la situazione è così da tanto tempo".

In via Portovecchio, in quei trecento metri, transitano molti mezzi da e per il porto, oltre ad un numero minore di auto che entrano ed escono dalla direzione Arcelor Mittal. 

"Ne guadagneremo in sicurezza che è la cosa più importante, - e ha aggiunto - ma anche in immagine verso i turisti che si trovano a passare nel confine tra due stabilimenti". 

La situazione potrebbe tradursi nella classica situazione in cui un proprietario è tenuto a curare la sua casa e i suoi terrazzi che si affacciano su un'area pubblica, soprattutto se in caso di pericolo. Quindi dal coordinamento di Spirito Libero si chiede un intervento.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it