Indietro

Strade vicinali e ripristini, adesso ci pensa Asa

Claudio Capuano e Andrea Guerrini

Toccati i nervi scoperti e le criticità segnalate in Val di Cornia. L'assessore Capuano e il presidente Guerrini illustrano il nuovo regolamento

PIOMBINO — Novità in vista per le strade vicinali e i ripristini sulle strade in generale. L'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Piombino Claudio Capuano e il presidente Consiglio di gestione Asa spa Andrea Guerrini hanno illustrato durante una conferenza stampa a Riotorto cosa cambierà con il 2018 per le strade vicinali.

"Tutto nasce dal fatto che soprattutto in zone di campagna ci sono strade di proprietà privata ma di uso pubblico. - ha spiegato Capuano riferendosi ai molti casi esistenti a Riotorto e altre zone cittadine - e che dal 2012, in virtù di una modifica del egolamento dell'Autorità idrica toscana, Asa non aveva più competenza per queste strade".

Ciò ha significato che i residenti negli anni hanno dovuto farsi carico di interventi e manutenzione. Ma dal primo Gennaio 2018 le cose sono cambiate e Asa tornerà a mettere mano su queste strade. "Un risultato importante - ha commentato Capuano - non scontato e sicuramente più pratico".

Questo cambiamento è passato per l'Autorità idrica toscana, espressione dei sindaci, che con la modifica avvenute nel Dicembre 2017 dovrà stilare un preciso regolamento su come il gestore del servizio idrico, in questo caso Asa, dovrà intervenire sulle strade vicinali. 

"Avvieremo un percorso di valutazione di queste reti e gradualmente entreremo in azione", ha spiegato il presidente Consiglio di gestione Asa spa Andrea Guerrini assicurando che verrà preso in considerazione anche il problema dei ripristini. Ciò vorrà dire fornire delle nuove linee guida, passando anche per l'Autorità idrica toscana, per far in modo che dove Asa interverrà i ripristini stradali saranno maggiormente curati evitando rattoppi, avvallamenti dell'asfalto, formarsi di buche e, con l'inclusione delle strade vicinali, valutare gli interventi nelle strade sterrate.

Sinergia insomma tra le Amministrazioni, l'Autorità idrica e il gestore Asa per individuare e intervenire sui nervi scoperti. In ballo anche il Consorzio delle strade vicinali che fornirà una ricognizione del quadro attuale portando all'attenzione anche gli interventi che finora hanno effettuato i privati a proprie spese.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it