Indietro

Spirito Libero rilancia sul porto di Salivoli

Andrea Fanetti (coordinatore Spirito Libero)

La lista civica è convinta delle potenzialità dell'ampliamento del porto turistico e risponde al no del Pd. Sul tema serve un confronto

PIOMBINO — Sull'ampliamento del porto di Salivoli e il niet del Partito Democratico in replica alle dichiarazioni del vicesindaco Stefano Ferrini in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo consiglio direttivo del Marina di Salivoli, è intervenuta Spirito Libero.

"Non staremo in paradiso a dispetto dei santi. - hanno ribattuto dalla lista civica - A noi è stato chiesto di non porre veti o diktat, ma basta che ciò valga per tutti in quanto metodi eredi di vecchie tradizioni e anche di vecchi equilibri di forza. Come già dichiarato sulla stampa, ribadiamo che ad un anno dalle elezioni amministrative, Spirito Libero non dà per scontato alcuna alleanza futura diversamente da certe ipotizzate anche sui social dai soliti che sanno tutto, ma come lista civica siamo aperti al confronto programmatico con tutte le forze politiche. A maggior ragione dopo queste uscite, che peraltro non sappiamo neppure se condivise da tutti nel Pd".

"Che succede? - hanno aggiunto - Quando è il Pd a promuovere discussioni è giusto parlarne e quando osiamo noi, bisogna star zitti? E’ importante peraltro ricordare che nel programma della Giunta Giuliani, che abbiamo contribuito insieme al Pd a scrivere, sul tema di nuovi porti si afferma chiaramente la necessità, in assenza della realizzazione del porto sotto Poggio Batteria, di valutare altre opportunità non escludendo assolutamente Marina di Salivoli e dopo tutti questi anni è palese la morte di Poggio Batteria, progetto ambizioso quanto probabilmente impossibile da attuare. Dove è la novità della nostra posizione? La nostra lista, o perlomeno una sua componente ha sostenuto la necessità di potenziare Marina di Salivoli almeno da tre mandati amministrativi".

Per Spirito Libero i motivi sono sostanzialmente tre, in primis il fatto che sia già un porto esistente con tanto di autorizzazioni e la possibilità di migliorare le sua potenzialità per ritorno diretto e della città. In ultimo il fatto che l'ampliamento previsto non toccherebbe né la spiaggia né lo scoglio di Orlando.

Insomma per la lista di questi e di altri argomenti si dovrà parlare e aprire un confronto che tenga conto di tutte le opinioni favorevoli e contrarie.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it