Indietro

Scuola, gli istituti comprensivi non convincono

Dovrebbero essere formati dal primo settembre del prossimo anno, istituti e collegio dei docenti hanno detto no. La palla passa ai Comuni

PIOMBINO — Istituti comprensivi al posto dei circoli didattici, è questa la decisione che sono chiamati a prendere i comuni della Val di Cornia.

I consigli di istituto e i collegi dei docenti hanno espresso la loro contrarietà. Caso particolare quello di Piombino che tiene conto del fatto che la scuola media Guardi dovrebbe essere divisa in due secondo la normativa degli istituti comprensivi.

L'istituto comprensivo dovrebbe raccogliere sotto la sua ala scuola dell'infanzia, elementari e medie, ma attualmente non sembrano esserci i numeri necessari alla conversione dei circoli didattici.

Nel pomeriggio di oggi è in programma la riunione tra gli assessori dei comuni della Val di Cornia. L'argomento, però, è approdato anche in consiglio comunale a Piombino grazie all'ordine del giorno in materia presentato da Marco Mosci (Sinistra per Piombino).


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it