Indietro

Carotaggi, "attendiamo la decisione del tribunale"

Carla Bezzini e Francesco Ferrari

Ferrari e Bezzini: "Il Comune ha fatto tutto quello che doveva fare. La Società avrebbe potuto e dovuto chiedere quell’autorizzazione mesi e mesi fa"

PIOMBINO — "Rimateria ha presentato richiesta di autorizzazione per i carotaggi al Tribunale che sta curando il concordato soltanto lo scorso 2 Ottobre", così il sindaco di Piombino Francesco Ferrari e l'assessora all'Ambiente Carla Bezzini che contestano modi e tempi della società per la questione dei carotaggi.

"Sui carotaggi, quella di Rimateria è una vicenda che ha ormai acquistato i contorni di una soap opera. Ci sarebbe da ridere, se la questione non fosse drammatica. - hanno commentato - Dopo la mole monumentale di documenti e autorizzazioni, la richiesta di manleva che avrebbe esposto il Comune a rischi eccessivi, oggi scopriamo che Rimateria ha presentato richiesta di autorizzazione per i carotaggi al Tribunale che sta curando il concordato soltanto lo scorso due ottobre. Rimateria, quindi, continua, di fatto, nel suo impegno pervicace nell’impedire i carotaggi".

"Il Comune di Piombino ha fatto tutto quello che doveva fare per rendere possibile l'intervento: ma nonostante tutto il lavoro fatto, le garanzie date e le autorizzazione ottenute, al Comune non è stato mai concesso l'ingresso in discarica per i carotaggi. La situazione - hanno aggiunto - è ormai kafkiana e non è oltremodo sostenibile: attendiamo la decisione del tribunale fallimentare e, subito dopo, le scuse della Società che avrebbe potuto e dovuto chiedere quell’autorizzazione mesi e mesi fa quando già si parlava dei carotaggi e quando già il Comune aveva chiesto la loro esecuzione in pendenza di una fase concordataria".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it