Indietro

Buche e rattoppi, via al monitoraggio delle strade

Claudio Capuano

L'assessore Capuano ha illustrato il piano per il monitoraggio delle strade e programmare una serie di interventi mirati

PIOMBINO — Strade malconce, asfalto groviera e buche rattoppate, sono tantissime le segnalazioni che arrivano agli uffici comunali. E per questo l'Amministrazione ha deciso di avviare un monitoraggio dello stato della rete stradale del centro urbano di Piombino.

La giunta comunale ha approvato un progetto con il quale si dà il via a una valutazione generale della situazione delle strade in città con l'obiettivo di programmare con cognizione di causa gli interventi di ripristino più urgenti da effettuare.

Il progetto, che ha il costo di 15mila euro, prevede l'individuazione sul SIT, Sistema Informativo Territoriale, del Comune di Piombino del grafo stradale suddiviso in archi corrispondenti alle vie, l'individuazione delle strade maggiormente compromesse mediante un rilievo, l'indicazione della tipologia di ammaloramento e la relativa gravità. 

“Si tratta di un progetto fondamentale che risponde essenzialmente a due necessità: avere una visione generale della situazione delle strade in città sulla base di una rilevazione tecnica attendibile e non solo sulla base di segnalazioni. – ha afferma l'assessore ai lavori pubblici Claudio Capuano – Il secondo aspetto, concomitante con il primo, riguarda quanto stabilito dal nuovo Codice della strada. Allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, il Codice prevede che gli enti proprietari delle strade debbano provvedere alla manutenzione, gestione e pulizia nonché al controllo tecnico della loro efficienza. A questo si aggiunge l'introduzione del reato di omicidio stradale e di lesioni personali stradali nella nuova legislazione, che può chiamare in causa direttamente i proprietari delle strade in caso di incidenti con morte e lesioni gravi a causa delle cattive condizioni delle strade".

Quindi, sulla base di ciò, partirà il controllo per scattare una fotografia reale dello stato del degrado e prendere i provvedimento giusti.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it