Indietro

Una coltellata micidiale per un litigio banale

Il carcere don Bosco di Pisa

E' accusata di omicidio la donna che ha ucciso il compagno con un coltello da cucina durante un diverbio, forse accecata dall'alcool

PIOMBINO — Ci sarebbero futili motivi alla base del litigio tra due conviventi sfociato nel sangue, questa notte. Secondo quanto ricostruito, la coppia aveva trascorso la serata fuori e, forse per colpa di qualche bevuta di troppo, la discussione scoppiata nella loro abitazione non lontana da Fiorentina è degenerata fino al colpo mortale.

La donna, Beatrice Paini, ha preso tra le mani un grosso coltello da cucina e ha inferto una coltellata all'addome del compagno, Fabrizio Gratta, 49 anni, operaio. Poi è stata lei a chiamare i soccorsi, forse senza rendersi conto della gravità della ferita inferta. Per l'uomo aggredito non ci sono state speranze; anche se non aveva perso molto sangue, una volta in ospedale è morto poche ore dopo il ricovero, forse a causa delle lesioni ad alcuni organi oppure per una emorragia interna.

Beatrici Paini è accusata di omicidio. I carabinieri di Piombino l'hanno arrestata e accompagnata nel carcere don Bosco di Pisa.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it