Indietro

A fine giugno via alle sanzioni sulla Geodetica

Dopo l'annuncio del Comune, la Provincia ha definito l'entrata in vigore del controllo della velocità media. Il limite è di 50 km/h

PIOMBINO — A partire dalla fine di giugno sarà pienamente funzionante il sistema Celeritas installato dalla Provincia per il controllo della velocità media dei mezzi in transito sulla SP 40 Geodetica.

Terminata la fase di collaudo e monitoraggio del sistema, a fine mese entreranno a regime le sanzioni per chi supera il limite di velocità che, date le caratteristiche della strada, è stato portato a 50 kmh lungo l’intero percorrenza.

“Il nostro obiettivo, condiviso con il Comune di Piombino che ha contribuito all’elaborazione del progetto – ha sottolineato il presidente della Provincia Alessandro Franchi – è proprio quello di migliorare la sicurezza della viabilità lungo una strada che, dato il suo sviluppo rettilineo, presenta un elevato livello di criticità, con automezzi che transitano spesso oltre i limiti consentiti, in una zona dove sono presenti gli ingressi di alcune strutture ricettive. Con l’aumento del traffico estivo, di cui una quota significativa è rappresentata dalla mobilità ciclabile - ha aggiunto Franchi - quello risulta essere il tratto stradale più pericoloso proprio per l’entrata e uscita delle auto dai campeggi. Per evitare il ripetersi di incidenti, come purtroppo accaduto anche di recente, è necessario che automobilisti e autisti di mezzi pesanti comprendano l’importanza di percorrere la Geodetica entro i limiti imposti, a garanzia della sicurezza del traffico veicolare, dei ciclisti e dei pedoni”.

Le telecamere bidirezionali sono installate su pali posizionati al km 1+500 e al km 5+000, saranno attive 24 ore su 24. Se l’apparecchio rileva il superamento del limite di velocità, invia automaticamente la foto della targa del trasgressore al Comando della Polizia Provinciale, che dopo opportuna verifica di validazione, darà avvio alla notifica della sanzione. 

I trasgressori rischiano una multa che varia in base al livello di superamento del limite e può andare da un minimo di 38 ad un massimo di 500 euro, più le spese di notifica. Oltre alle sanzioni pecuniarie, è importante ricordare che il conducente del mezzo rischia anche la decurtazione dei punti sulla patente e l’eventuale ritiro e sospensione del permesso di guida.

La gestione delle sanzioni sarà di competenza delle Polizia Provinciale che, al fine di semplificare i contatti con gli utenti, ha predisposto un apposito Sportello sanzioni distaccato in un locale messo a disposizione dal Comune di Piombino nella struttura del complesso Perticale, in via Lerario 104.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it