Indietro

Ecoballe, scaduto l'incarico del commissario

Aurelio Caligiore

Il contrammiraglio Aurelio Caligiore non è più il commissario straordinario del Governo. Resta il problema del recupero delle ecoballe in mare

ROMA — Da oggi è terminato l'incarico come commissario Aurelio Caligiore, nominato dal Governo un anno fa per la localizzazione ed il recupero delle ecoballe disperse dalla motonave Ivy al largo dell'isolotto di Cerboli nel 2015 (vedi gli articoli correlati).

Il contrammiraglio Caligiore torna quindi ad occuparsi a tempo pieno del Reparto ambientale marino del Corpo delle Capitanerie di porto di cui è a capo.

Dopo il lavoro del commissario che ha concluso la localizzazione delle balle di combustibile solido secondario nel tratto di mare tra Piombino, il golfo di Follonica, Cerboli e l'Elba, resta però la questione del recupero di circa 40 ecoballe dai fondali marini.

Proprio nei giorni scorsi dei pescatori piombinesi con le loro reti ne avevano recuperata un'altra.

Una delle ecoballe recuperate

Nell'ultima intervista rilasciata a QUInews lo stesso Caligiore aveva spiegato che l'unico modo per procedere velocemente al recupero delle ecoballe era quello che fosse dichiarata l'emergenza nazionale con la contestuale nomina di un commissario con poteri e risorse. Secondo Caligiore in circa tre settimane con questa procedura si potrebbe liberare il mare dai rifiuti.

Una proposta che era stata avanzata dal sindaco di Piombino Francesco Ferrari e anche dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ma per la quale si attende ancora che il Governo si pronunci.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it