Indietro

Coincidenza nave-treno, passeggeri rimasti a terra

Stazione di Piombino Marittima

Un'odissea che si ripete: la nave attracca e il treno parte. Il resoconto di un pendolare che si chiede come nessuno ha mai risolto il problema

PORTOFERRAIO — Periodicamente torna il problema, da anni non risolto delle coincidenze di alcuni traghetti Portoferraio-Piombino, che per l'orario troppo ravvicinato con la partenze di treni e bus da Piombino, in molti casi mettono in difficoltà pendolari e persone che sbarcano dall'Elba.

A questo proposito riceviamo e pubblichiamo il resoconto di un pendolare elbano.

"Gentilissimi redattori,
Vi chiedo gentilmente di dare voce al solito problema, che nessuno si è impegnato o è riuscito a risolvere negli anni.
La nave delle 8 e il treno delle 9,20 da Piombino. 

La nave delle 8 è piena, i passeggeri superano di poco i 500, numero massimo consentito per la sicurezza, riesco a imbarcarmi passando avanti a molte persone che rimangono a Portoferraio, che con gentilezza fanno salire chi deve andare a lavorare.

La nave è piena a tal punto da farsi 1 ora di viaggio in piedi, giusto per iniziare bene la giornata.
Anche oggi siamo arrivati alle 9,20, il treno è partito davanti ai nostri occhi e per l’ennesima volta ci siamo visti costretti al Taxi per raggiungerlo. 

Per quale motivo poi a tutti ancora inspiegabile, il treno rimane fermo per 10 minuti alla stazione di Piombino centro.
La nave delle 7,30 è stata soppressa. 

Nei precedenti orari :
- Blu Navy 6,05
- Moby 6,30
- Aliscafo 6,50.

Per essere sicuri di prendere il treno l'attesa a Piombino è di circa due ore, sennò si vive nel terrore di perderlo.
L’autobus da Piombino per Campiglia è alle 9, altrimenti alle 11,30.

Io devo andare al lavoro a Firenze, ma ci sono molti Turisti che hanno coincidenze con altri treni o aerei. Alcuni di loro la prendono sul ridere e spendono 40 euro di Taxi per andare a Campiglia Marittima (40 euro! ), altri non capiscono se è uno scherzo o se è una cosa seria.

Oltre al disservizio totale per noi poveri elbani che dobbiamo spostarci, l’immagine data ad un tedesco che ha paura di arrivare tardi all’aereo da Pisa nel pomeriggio è semplicemente pessima.

Spero e penso di rappresentare il pensiero di molti che come me più di una volta a settimana sono costretti a questa totale follia, siamo arrabbiati e amareggiati".

Lettera firmata

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it