Indietro

Tari, ecco come cambiano le tariffe

Saranno discusse in Consiglio comunale le nuove tariffe Tari, ma l'assessora Ferroni anticipa il lavoro della Commissione bilancio

CAMPIGLIA MARITTIMA — La giunta porterà all'approvazione la Tari 2018 che nei giorni scorsi è stata discussa in Commissione bilancio. Un tavolo di ricognizione sulle utenze della Tari e della riduzione dei costi che ha portato il Comune di Campiglia al recupero di 1.160 utenze, per un totale di 7.565 metri quadrati di superficie posta regolarmente a tariffa. 

In Consiglio sarà proposto il sostanziale mantenimento delle tariffe domestiche, previsto un aumento di circa 10 euro per una famiglia tipo di quattro persone, e una diminuzione delle tariffe delle utenze non domestiche. Per arrivare a questo si è proceduto su un lavoro che si è articolato su due fasi: una riduzione del costo del servizio, che ci consegna un Pef diminuito rispetto a quello dell’anno precedente e un allineamento della banca dati utenze finalizzato all’ampliamento della platea dei contribuenti.

“Proficuo il lavoro svolto in sinergia con Ato, il gestore Sei Toscana e gli uffici comunali - ha dichiarato l’assessora Viola Ferroni - che ci ha permesso di raggiungere l’obiettivo di riequilibrare le tariffe dando un segnale forte alle utenze non domestiche, che più di tutti avevano subito il meccanismo di adeguamento derivante dal passaggio in Ato Sud senza gravare sulle famiglie. È importante sottolineare, - prosegue l'assessora - che gli aumenti che hanno riguardato l’annualità 2017 non sono imputabili alla scelta di confluire in questa determinata Autorità d’Ambito, che complessivamente è riuscita a diminuire i costi passando da un corrispettivo globale di 193 milioni circa a 186 milioni, ma ad un meccanismo tariffario variato nel tempo che con la società Asiu spa era stato contenuto e calmierato grazie ai ricavi derivanti dall’utilizzo della discarica e degli impianti a disposizione della società”.

Soddisfatta dell'operazione la sindaca Rossana Soffritti. "In questo quadro abbiamo anche mantenuto l’impegno preso con il progetto di partecipazione Facciamo centro insieme, introducendo la riduzione del 15 per cento per le utenze attive per la prima volta nel centro storico di Campiglia”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it