Indietro

Restyling della stazione, così è più accessibile

Iniziati nel 2017 sono finiti i lavori di restyling e adeguamento realizzati step by step alla stazione di Campiglia Marittima

CAMPIGLIA MARITTIMA — La stazione di Campiglia Marittima si presenta rinnovata e più accessibile grazie all'intervento di riqualificazione realizzato da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane) con un investimento di circa 5 milioni di euro. 

I lavori sono stati effettuati step by step nell'arco di due anni e oggi possono dirsi conclusi. A presentare i risultati dell'intervento l’assessore ai Trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, la sindaca del Comune di Campiglia Marittima Alberta Ticciati e il direttore Produzione Toscana di Rfi Efisio Murgia.

I lavori iniziati nel 2017 nell'ambito degli investimenti avviati da Rfi per la riqualificazione delle stazioni toscane, come ha spiegato lo stesso Murgia, hanno interessato il fabbricato viaggiatori ed il marciapiede a servizio del binario 1. Nel 2015, invece, erano stati realizzati i primi interventi su 2 marciapiedi.

Oggi tutti i marciapiedi sono alti 55 centimetri, secondo lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per facilitare l’accesso ai treni, collegati al sottopassaggio con scale fisse e tre ascensori funzionanti, attrezzati con percorsi e mappe tattili per garantire a tutte le persone una migliore fruibilità della stazione.

Ma già avvicinandosi alla stazione si nota il restyling della facciata, entrando nel fabbricato viaggiatori è possibile avere la percezione della novità con una biglietteria fronte porta, due biglietterie automatiche nella sala adiacente a sinistra e la sala d'attesa a sinistra con accesso ai bagni, anche quest'ultimi nuovi.

Per migliorare gli spazi da attesa sono stati realizzati nuovi rivestimenti delle pensiline metalliche sui marciapiedi 2 e 3 dotate di una illuminazione a led integrata nel rivestimento. Inoltre, è stato rinnovato il sottopassaggio con rivestimenti e pavimentazioni in gres.

Installato un impianto di illuminazione con luci Led ad alta efficienza energetica, un sistema di segnaletica conforme agli ultimi standard emanati da Rfi, il rinnovo delle recinzioni delle aree di pertinenza ferroviaria e il sistema di videosorveglianza.

"Avere stazioni più funzionali, decorose e sicure è una cosa molto importante sulla quale la Regione Toscana ha investito molto. - ha commentato l'assessore regionale Ceccarelli che ha colto l'occasione per sottolineare l'impegno e gli investimenti della Regione sulla cosiddetta cura del ferro, cioè il potenziamento dei servizi e delle infrastrutture ferroviarie in corso da anni Toscana - Importante non solo per l'utenza abituale, ma anche per i turisti visto che la linea Tirrenica è molto frequentata per il turismo marittimo".

Soddisfatta del risultato la sindaca Alberta Ticciati interessata ad avviare un dialogo per arricchire la stazione di servizi, oltre ai due bar attualmente presenti, e collegamenti. Oltre a quelli su gomma, infatti, in cantiere la sperimentazione per una navetta su ferro che colleghi la stazione di Campiglia a Piombino.

Nella stessa giornata sono stati presentati anche i lavori di restyling effettuati alla stazione di San Vincenzo.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it