Indietro

Quella zona blu non convince per niente

A circa cinque mesi dal taglio del nastro per la zona blu a Venturina il Gruppo 2019 ha raccolto il parere dei commercianti. Ecco il risultato

CAMPIGLIA MARITTIMA — Durante gli incontri promossi dalla lista civica Gruppo 2019 è stato possibile discutere e commentare gli effetti della zona blu in via Indipendenza. 

Il Gruppo 2019 ha dalla sua un questionario al quale hanno risposto circa 70 commerciati della zona di dentro che fuori la Ztl e il 73,5 per cento degli intervistati si è espresso per il ripristino della viabilità nel tratto di via Indipendenza tra gli incroci per Campiglia e per Piombino. 

Insomma, l'operazione portata avanti dall'Amministrazione comunale non ha convinto per nulla i commercianti che, in alcuni casi, hanno dovuto fare i conti anche con il calo delle vendite. Stando al sondaggio, una media del 27 per cento denunciata dal 60 per cento degli intervistati, ma anche una pari flessione nelle presenze di chi frequenta il centro; a gravare su questo aspetto la mancanza di parcheggi nelle immediate vicinanze della zona blu. Il 34 per cento degli intervistati, invece, ha dichiarato di non aver rilevato variazioni.

A dare una mano alle frequentazioni della nuova Ztl gli eventi anche se il 47 per cento dei commercianti non ha registrato particolari variazioni degli incassi in concomitanza dei queste iniziative. Per il 28 per cento degli intervistati gli eventi sono stati utili, e per il 25 per cento da aumentare.

La posizione del Gruppo 2019? "Disponibile a rimuovere gli interventi che hanno aggravato una già precaria situazione", si legge in un post condiviso sui social e ha aggiunto che "nel centro di Venturina sia possibile una pedonalizzazione ma solo dopo una seria e preventiva azione urbanistica per individuare parcheggi e strutture in grado di valorizzare la zona e favorire il commercio”.

Sollevato anche un problema relativamente all'accesso dei mezzi di soccorso nella Ztl. Per questo è stato deciso di promuovere verso i consiglieri comunali un’azione per favorire un intervento del Comune.

Il sondaggio è stato illustrato durante un incontro promosso dal Gruppo 2019 e pubblicato sulla loro pagina Facebook.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it